Le folli notti di Milleunanota Otto, Tito, Marco & i loro amici nel mondo della musica (e non solo)

Dissertazioni serie ma non troppo sul mondo della musica classica, spettacolo e cultura. (“Di tutti parlò mal/fuorché di Cristo/scusandosi col dir/Non lo conosco”)

Details

Dettagli prodotto
Formato: Formato Kindle
Dimensioni file: 2472 KB
Lunghezza stampa: 124
Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
Lingua: Italiano
Costo: 0,99 euro

(la versione cartacea su “Amazon”)

Dettagli prodotto (versione cartacea)
Copertina flessibile: 161 pagine
Editore: Independently published (9-10 novembre 2019)
Collana: Musica classica
Lingua: Italiano
ISBN-10: 1707031207
ISBN-13: 978-1707031207
Peso di spedizione: 304 g
Costo: 4,39 euro
__________________________________________________________________________________________________________________

Sono capitato su Web per caso (settore “pontificazioni”), grazie alla gentilezza di un giovane critico milanese, Alberto Luchetti, del quale lessi alcuni fa le sue meticolose recensioni a spettacoli della lirica. Lui mi indirizzò ad una testata informatica alquanto popolare già esistente da oltre un decennio, ove scriveva sia ufficialmente sia come utente di un “Forum” lì inserito. Che (come dicevano a D’Annunzio) mi ci provassi a contendere.

Naturalmente il vizio dello scrivere di cose artistiche, dell’ambito spettacolo, cultura e specificamente di musica era vecchio per me, che avevo passato otto anni giovanili nella promozione culturale di un ente locale nel milanese e poi-giungendo anche con la mia professione di pedagogista ed insegnante-in Toscana, dove ero stato incaricato per cinque anni (1990-1995) dell’ambito danza e musica occasionalmente nella edizione fiorentina de “l’Unità” con incursioni sulla edizione nazionale talvolta.

Stare sul Web oggi è di moda e comunissima cosa, vi trovi pure i veri professionisti che alternano le loro presenze sulla carta stampata (ormai non la leggono in molti), a quella sul mezzo elettronico ben più frequentato, Blog, Siti e Social siano.

Viverci-essere seguiti e letti-non è invece così automatico, data l’inflazione e l’impazienza che caratterizzano la nostra epoca e società del XXI secolo. Con molti problemi, altrettante lotte per emergere, poche soddisfazioni, si può trovare un proprio spazio, se si cura con un po’ d’ingegno e molta ironia critica e diventare conosciuti nel grande mare dei byte.

Qui sono raccolte (alquanto copiate ed incollate) le mie riflessioni sull’attuale mondo culturale tra musica classica nei suoi aspetti di teatro lirico e musicale, ma anche con passeggiate nei pressi, tenendo fede al convincimento verdiano della brevità gran pregio e che la leggerezza e l’humour siano certamente sempre necessari, se si vuole suscitare interesse. I grandi della saggistica, i veri maestri della critica sono altrove (molti in Cielo) e noi siamo solo degli umili appassionati dilettanti, i quali però hanno l’approvazione di Kant per la manifestata sincerità. Se vorrete seguire le farneticazioni di Otto, Tito, Marco & C. (alcuni dei miei pseudonimi utilizzati nel tempo sul Web, oltre al mio vero nome) potrete forse divertirvi. Di seriosità in giro ve ne è sin troppa. (dalla “Premessa”)

All’inizio era Antonio. Poi venne Otto e dopo un po’ suo fratello Tito (“Tito… Tu che ritingi i tetti di ‘asa, 'un tintendi tanto di tetti ritinti…“). Loro cugino si chiamava Marco. Il loro gatto Magù. Loro zio era Raspu, il lercio. Tutti quanti abitavano a “Milleunanota”, un borgo fantastico sperduto tra le montagne di non si sa bene dove.

Antonio Garganese – Le folli notti di Milleunanota: Otto, Tito, Marco & i loro amici nel mondo della musica (e non solo) (Musica classica) (Italian Edition) . Edizione del Kindle e versione cartacea.

Su Amazon Kindle Store ed Amazon.it

Date Nov 10, 2019